Tel. +39 389 8197556 (Susanna)
info@agriturismocapremuda.it
IT - EN

Il Prosecco - Degustare il Prosecco soggiornando all'agriturismo a Codognè Cà Premuda.

Degustare il Prosecco soggiornando all'agriturismo a Codognè Cà Premuda.

Il prosecco è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata (DOC) prodotto in Friuli-Venezia Giulia. Il prosecco è il vino italiano più esportato all'estero. Nel 2014 ha superato per la prima volta lo Champagne per numero di bottiglie vendute nel mondo. Nel corso dei secoli la produzione del Prosecco venne intensificata e concentrata solamente lungo le colline venete, in particolare nella provincia di Treviso.


Successivamente si decise quindi di creare un'area di produzione contigua molto più vasta della precedente, contenente anche alcune province nelle quali il Prosecco non era mai stato prodotto o prodotto in quantità limitatissime. La riorganizzazione di tutta la produzione ha avuto luogo a partire dalla vendemmia iniziata il primo agosto 2009. Si distinguono essenzialmente tre tipologie di Prosecco: il Prosecco propriamente detto con una gradazione del 10.05%, il Prosecco spumante con una gradazione dell’ 11,00% e il Prosecco frizzante con una gradazione del 10,50%.


Il vitigno base per la produzione di Prosecco è il glera, le cui uve devono costituire almeno l'85% del totale. Una piccola frazione, comunque non superiore al 15% del totale, può essere costituita da verdiso, bianchetta trevigiana, perera, glera lunga, chardonnay, pinot bianco, pinot grigio e pinot nero vinificato in bianco.

I terreni adatti alla coltura dei vigneti sono quelli ben esposti e drenati, quindi non sono ammessi terreni ad alta dotazione idrica o torbosi. In ciascun appezzamento devono sussistere almeno 2.300 ceppi per ettaro. Le tecniche di coltivazione e impianto sono quelle "classiche" che non provocano modificazioni alla qualità di uva e vino, prive di forzature. Sono vietate le coltivazioni espanse, ma esiste una deroga di dieci anni per i vigneti piantati prima della disciplinare del 2009.

Un particolare tipo di Prosecco è il Prosecco di Conegliano-Valdobbiadene. Nella sola versione spumante, è detto anche Prosecco Superiore. Rispetto al tradizionale prosecco ha alcune varianti nella denominazione DOCG:
Il Conegliano Valdobbiadene DOCG - Prosecco Superiore:

  • Brut - È la versione più moderna e internazionale. Si caratterizza per delicati profumi d’agrumi e di note vegetali e floreali, unita ad una bella e viva energia gustativa.

  • Extra Dry - È la versione tradizionale. È ricco di profumi di frutta, mela e pera. Al palato è morbido e al tempo stesso asciutto grazie ad un’acidità vivace. Ottimo come aperitivo, servito a 8-10 °C, su minestre di legumi e frutti di mare, paste con delicati sughi di carne, formaggi freschi e carni bianche, soprattutto pollame.

  • Dry - È la versione meno diffusa, che esalta l'abbocato. Presenta colore giallo paglierino scarico, profumo deciso, con sentori di frutta dolce e matura, spesso anche tropicale, a volte con dolci sentori mielati.


La variante Cru:

  • Superiore di Cartizze - È il cru della denominazione ed è rappresentato da una piccola area di 107 ettari di vigneto, compresa tra le colline più scoscese di S. Pietro di Barbozza, Santo Stefano e Saccol, nel comune di Valdobbiadene. Il “Cartizze” è uno spumante sontuoso. Già il colore rimanda ad una maggiore intensità, con aromi fruttati dalla mela alla pera, dall’albicocca agli agrumi, alla rosa, con una gradevole nota di mandorle glassate al retrogusto.

  • Rive - Rappresenta l’essenza del territorio. È prodotto, esclusivamente con uve provenienti da un unico Comune o frazione di esso, per esaltare le caratteristiche che un territorio conferisce a quel vino. Per il “Rive” la produzione è ridotta a 130 quintali per ettaro, con l’obbligo della raccolta manuale delle uve e dell’indicazione del millesimo.



  • Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Frizzante - È la versione più informale e immediata. È l’autentico ambasciatore della tradizione del vignaiolo. Il Frizzante è ottenuto con metodo italiano.

  • Conegliano Valdobbiadene DOCG Prosecco Tranquillo - È la versione meno conosciuta. Si ottiene dai vigneti più fitti e poco produttivi, dove le uve vengono vendemmiate ben mature. Si consuma quasi esclusivamente a livello locale.

  • L'area di Conegliano-Valdobbiadene conta di più di 150 cantine, riunite nel Consorzio per la Tutela del Prosecco Conegliano-Valdobbiadene.




Se avremo il piacere di avermi come ospiti a Codognè all'agriturismo Cà Premuda, sarà un piacere suggerirvi le migliori cantine nella zona di Conegliano e Valdobbiadene dove poter degustare il Prosecco ed acquistare qualche ottima bottiglia al prezzo del produttore.

Richiedici Informazioni

Nome * Cognome *
Tipo di Cliente *
Nome Azienda Città *
Stato * Indirizzo
Provincia Telefono *
Cellulare Indirizzo Email *
Richiesta *
Privacy*    Consenso al trattamento dei dati personali
Verifica *